Titolo originale: Karakuri douji ULTIMO
Edizione italiana: Planet Manga
Prezzo: 3,90 €
Pagine a colori: No
Sovraccoperta: No
Anno di pubblicazione: 2011 (in corso)

Probabilmente molti di voi staranno pensando: “Stan Lee? Ma non è un nome giapponese!”. Ebbene sì, a scrivere la storia di questo manga è proprio Stan Lee,un americano nonché co-creatore di supereroi famosissimi come Hulk, Spider-Man, Iron-Man e molti altri, mentre ad occuparsi dei disegni è il nostro amato Hiroyuki Takei, celebre per Shaman King.
Di questo manga ho letto solo un volume, forse potrà sembrarvi troppo poco per poterlo valutare, ma dato che probabilmente non proseguirò la lettura ho deciso di fare comunque questa recensione. Buona lettura!

Recensione di Kazeyumi

Trama: Stiamo parlando di un manga la cui storia è stata scritta da un autore di comics, dunque ci si aspetta subito qualcosa di particolare, magari un supereroe in Giappone, o chissà cos’altro…. e invece no.
La trama è abbastanza banale: un misterioso uomo di nome Dunstan cammina portandosi dietro un carro in chissà quale posto dell’antico Giappone, quando si imbatte in Yamato, un bandito giapponese che odia i nobili. Yamato e la sua banda, volendo a tutti i costi il contenuto del carro, decidono di aprire le due casse all’interno da cui escono due misteriose bambole in grado di parlare e muoversi come dei veri esseri umani, con qualche piccola differenza: sono potentissime e dovrebbero rappresentare il bene (Ultimo) e il male (Vice) assoluti. Le due bambole iniziano a scontrarsi e di colpo veniamo catapultati ai giorni nostri.
Yamato, il nostro protagonista, andando a visitare un negozio di antiquariato con il suo amico Rune (che secondo me si scoprirà che è una femmina, ne sono certa!), vede una strana bambola, Ultimo, che lo riconoscerà immediatamente come reincarnazione del bandito Yamato e nel giro di cinque secondi il nostro povero protagonista si troverà nel bel mezzo di una battaglia di livelli stratosferici iniziata ben nove secoli prima.

Come ho detto prima per ora non sembra nulla di particolare, insomma, è il solito shonen mainstream in cui non si fa altro che picchiarsi dalla mattina alla sera, inoltre non amo i manga dove il bene e il male sono così definiti, e anche se Ultimo e Vice sono rispettivamente alla ricerca del vero significato di “bene” e di “male” gli autori ci fanno capire con certezza che Ultimo e Yamato sono i buoni, anche se a volte commettono degli errori, non arriveranno mai ai livelli di Vice, il cui scopo è solo quello di uccidere tutto ciò che respira. Preferisco manga come Death Note, in cui gli autori non danno nessun giudizio, rendono il male e il bene molto più discutibili e reali, cosicché è solamente il lettore stesso a poter decidere chi per lui rappresenta il bene e chi il male.
Voto alla trama: 6.5

Lettura: Poco da dire. I manga di Hiroyuki Takei hanno sempre una dinamicità sorprendente, tra azione e gag non ci si annoia mai, la disposizione delle vignette è praticamente la stessa che abbiamo lasciato in Shaman King: semplice, ma entusiasmante e soprattutto per nulla confusionaria.
Devo ammettere però, che spesso ho pensato di essermi rimessa a leggere le avventure dei nostri amici shamani.
Voto alla lettura: 8

Personaggi: I personaggi non sono nulla di speciale, hanno una caratterizzazione abbastanza classica, ma se pensiamo che è un manga in cui il bene e il male sono così definiti non possiamo stupirci più di tanto. Molti creano dei grossi deja-vu che ci riportano ai personaggi di Shaman King, l’esempio più lampante è Rune che non può ricordare altri che Manta.
Purtroppo i due personaggi chiave di questo manga vengono rovinati da una caratterizzazione così classica: Vice è il solito sbruffone figo che non si fa alcuno scrupolo, mentre Ultimo pur avendo una forza sovrumana è una specie di bambino ingenuo, vivace, dolce e devoto al suo padrone, un classico delle “mascotte” che seguono il protagonista negli shonen. Se poi pensiamo che, visto il suo aspetto molto ambiguo, potrebbe anche essere una femmina, l’evolversi del rapporto tra i due (Ultimo e il protagonista) risulta facile da immaginare.
Voto ai personaggi: 6.5

Disegni: Sarò noiosa a tirare sempre in ballo Shaman King, ma anche qui non posso non farlo: i disegni sono quelli che abbiamo lasciato negli ultimi numeri del suo precedente manga, certamente migliorati, ma sfido chiunque a venirmi a dire che molti dei personaggi non siano quasi uguali a Yoh e co, con corporature magre e spigolose, occhi grandi e visi triangolari. Anche le linee cinetiche e il chiaro-scuro rimangono quelli del suo classico stile, che non rende mai confusionarie le scene di azione, cosa che si vede sempre più di rado negli shonen.
Voto ai disegni: 7.5

Media: 7

Commento personale di Kazeyumi: Beh, 7 non è male come voto in fin dei conti. Sono molto combattuta nei confronti di questo manga se proprio devo essere sincera. La trama come ho detto è già sentita, ma è quel già sentito che vedevo da piccola negli anime in tv, quindi provo un po’ di nostalgia, senza contare che mi piacciono molto i disegni di Hiroyuki Takei, per quanto possano essere considerati imperfetti. Insomma, consiglio questo manga a chi ama molto gli shonen classici e l’azione, di certo non a chi spende già molto in manga e vuole tenere i soldi per opere che valga davvero la pena leggere.
Parlando dell’edizione Planet Manga è… come dire… PESSIMA. Sembra che debba sbriciolarsi in mano da un momento all’altro, non è per niente rigido cosicché a fine lettura più che un manga sembra una conca per raccogliere acqua piovana!
La carta comunque è bianca, con poca trasparenza e non mi pare che rilasci inchiostro… qualche volta anche loro ne combinano una giusta!
Per finire… beh, se più avanti vedrete una seconda recensione di questo manga vorrà dire che mi sono arresa e nonostante tutto ho deciso di continuarlo!

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...